Intervista: Gaia Brunelli

Le nostre domande a Gaia Brunelli, giornalista sportiva di Sky

1- Come nasce la sua passione per il giornalismo?

Nasce prima la mia passione per lo sport, il calcio in particolare. L’ho sempre seguito fin da bambina. Poi durante e dopo l’università è nata anche quella per il giornalismo.

2- La sua squadra del cuore?
Ho nel cuore molte squadre e molte città italiane. Sono affezionata a Parma per quello che ho vissuto con loro.

3- Chi sarà l’ultima squadra ad essere promossa in serie A secondo lei?
Difficile da pronosticare. Palermo e Frosinone hanno qualcosa in più. Ma d’istinto dico Venezia, squadra ben allenata e difficile da affrontare.

4- Si descriva in 3 aggettivi

Professionale, allegra e appassionata. Nel senso che metto sempre molta passione in ciò che faccio.

5- Tre giocatori che l’hanno stupita in questo campionato di Serie B?
Mi ha stupita soprattutto Alessandro Lucarelli per la professionalità e per l’attaccamento alla maglia e a questo sport in generale. Non si è mai abbattuto nemmeno nei momenti di difficoltà. E poi senza dubbio la coppia Caputo – Donnarumma. Insieme fanno cose straordinarie.

6- Fra Ascoli ed Entella chi si salverà per lei?
Non vedo un favorito. Cosmi trasmette grinta e può contare su giocatori capaci di fare la differenza. L’Entella però ha un gruppo solido e tanta forza di spirito, cosa che è emersa alla fine del campionato.

7- Trova il campionato di Serie B molto equilibrato?
Il campionato di B è ogni anno sempre più entusiasmante. È una vera maratona e vincerlo non è facile. Così come non è facile salvarsi. Non solo è equilibrato, ma è sempre molto incerto. Basti pensare a cosa è successo venerdì 18 maggio nell’ultima giornata…

8- Cosa pensa delle tre squadre retrocesse? Non avevano un organico all’altezza?
Sarebbe riduttivo parlare di “organico non all’altezza”. Credo che siano tante le combinazioni che hanno contribuito alla retrocessione: gli infortuni, la sfortuna, la mancanza di spirito. E probabilmente tante tante altre cose…

9- Lecce, Padova e Livorno sono le promosse per la prossima stagione … si prospetta un campionato più equilibrato di quello passato?
Sono molto contenta per le neo promosse a cui faccio i miei più sentiti complimenti. Sarà fantastico ritrovare 3 piazze che meritano di essere protagoniste. Se possibile, la B sarà ancora più entusiasmante!

10- Come pensa della scalata del Parma?
Il Parma è stato straordinario. Ha fatto un’impresa che resterà nella storia. Credo che quando tocchi il fondo, solo chi ha lo spirito vincente è capace di rialzarsi. Il Parma lo ha dimostrato. E questo ritorno in A credo sia la miglior risposta a quanto hanno dovuto subire 3 anni fa.

11- Una sua analisi sul campionato dell’ Empoli?
Pazzesco. Ha funzionato tutto. Da Andreazzoli, ai giocatori. Un gruppo fantastico che ha strameritato la A.